E’ più lontana la Cina o un cinese?

La distanza si può intendere solo in senso geografico?

Oppure ci sono anche altre distanze che tengono lontane le persone?

Quando un migrante compie il viaggio annulla la distanza geografica, ma restano ancora molti chilometri di distanza culturale, spesso insieme ai bisogni, che forse il migrante credeva subito soddisfatti con l’approdo alla sua destinazione.

Il classico Sostegno a Distanza consiste nella costruzione di un ponte di relazioni tra persone fisicamente distanti.

La Montetauro Cooperativa Sociale, membro fondatore del Forum del Sostegno a Distanza, è stata la prima a ideare e applicare gli stessi concetti nel cosiddetto Sostegno di Vicinanza.

La difficoltà di allargare il SaD ai “vicini di casa” è per lo più legata ai pregiudizi che nutriamo nei confronti degli stranieri. Tuttavia,  i resoconti economici trasparenti e la presentazione delle attività svolte grazie al contributo economico di tanti dovrebbero mostrare al sostenitore la bontà del suo investimento.

Di investimento si tratta, e il rendimento è un futuro di pace. La convivenza, la vicinanza di persone di diversa cultura è un fenomeno inevitabile con cui dovremo confrontarci noi e le generazioni future. Meglio è prepararsi a questo incontro, in modo che non si tratti di uno scontro conflittuale.

 

Per approfondire:

http://www.famigliacristiana.it/articolo/sostegno-di-vicinanza-la-solidarieta-a-portata-di-mano.aspx

http://www.forumsad.it/